LINFOMA non Hodgkin
(By dr. T. Simoncini, Oncologo)

 


Paziente (nome A.G.) affetto da adenopatia di un linfonodo laterocervicale sinistro al quale, in seguito ad esame istologico effettuato su materiale bioptico, viene diagnosticato Linfoma non Hodgkin. che incomincia la cura con i sali di bicarbonato nel mese di Novembre: 500 cc. al 5% somministrati nella cavità peritoneale, 2 volte a settimana per 2 mesi; contemporaneamente 500 cc. al 5% e.v. 2 giorni si e 2 no per 2 mesi. Le TAC effettuate il 29 agosto 2000, 1 dicembre 2000, 27 febbraio 2001 attestano una notevole diminuzione delle masse neopiastiche. 
Così l'ultima TAC: ... al posto di un voluminoso conglobato adenopatico, unicamente presenza di circoscritte strie di addensamento. (aggiungiamo: si può dedurre la loro origine cicatriziale).