ADENOMACARCINOMA BRONCHIALE 
DISGREGATO dal
Bicarbonato di Sodio al 5 %


Storia clinica
Paziente di 32 anni.
Il giorno 11 febbraio 2002 effettua un lavaggio dei bronchi invasi dal cancro, con soluzioni di bicarbonato di sodio al 5%, per un totale di 80 cc.
I giorni seguenti effettua gli stessi trattamenti ma con dosi sempre maggiori, arrivando a 140 cc nel quarto ed ultimo giorno, il 14 febbraio.
Dalle foto delle broncoscopie, è possibile rilevare che il giorno dopo si ricanalizza un bronco; il quarto giorno, cioè dopo solo 4 somministrazioni, tutti i bronchi risultano pervi.
Documenti sanitari

Broncoscopie dell'11 Febbraio 2002 - Prima del trattamento


Broncoscopie dell'14 Febbraio 2002, dopo il trattamento






I referti riportano difatti quanto segue:
11-2-2002
" …Dal bronco principale dx affiorano secrezioni lattescenti fluide, abbondanti. L’origine pare localizzata a carico del bronco lobare superiore, ove sono presenti vegetazioni biancastre occupanti spazio ed occludenti il ramo dorsale B2 B3. Stessa situazione la si riscontra a carico del bronco lobare medio."
12-2-2002
" …si può osservare una ricanalizzazione del ramo dorsale del bronco lobare superiore dx."
14-2-2002
"…si osserva una discreta ricanalizzazione del bronco lobare superiore dx.; del bronco lobare medio; del ramo apico-dorsale del bronco lobare superiore sin."

Considerazione finale: E' evidente che le masse neoplastiche si disgregano drammaticamente con il Bicarbonato di Sodio.
Dr. Tullio Simoncini (Oncologo)