SARCOMA di EWING

 

Bambino di 9 anni entra in ospedale in Ottobre 1999 con diagnosi di Sarcoma di Ewing

omero destro

 
Effettua vari cicli di chemioterapia fino a quando viene operato il 2 Febbraio 2000, con intervento di asportazione della neoformazione dell'osso omerale, innesto di segmento osseo peroneale, stabilizzazione con 2 placche e 9 viti
La diagnosi istologica del 21/2/2000 conferma: Sarcoma di Ewing/Pnet.

Esegue ulteriori cicli di chemioterapia nel 2000, un'ecografia del braccio destro, però, effettuata in data 9-10-2000, attesta: "…marcata irregolarità del profilo osseo dell'omero…".

In data 29-01-01 viene ricoverato con diagnosi di Recidiva S. di Ewing omero dx, con "…evidente riassorbimento dell'innesto."; successivamente, il12-02-01 viene effettuato intervento chirurgico con reinnesto peroneale e stabilizzazione con placche e viti. Nell'intervento si evidenzia altresì un'altra recidiva nel cavo ascellare, che viene asportata.

 



Un'ecografia del 7-5-2001, però, mostra ben 3 recidive do S. di Ewing al braccio, con dimensioni di 60 x 30 x 40 mm. la prima, 24 x 18 20 la seconda, 44 x 31 x 32 la terza.

 



In Giugno 2001 il padre del bimbo decide di effettuare la terapia con sali di bicarbonato di sodio, che viene attuata con cateterizzazione dell'arteria succlavia destra, con l'intento di somministrare i sali (flebo 500 cc al 5%) direttamente sulle masse.

Risultato:

  1. Tac del 2-7-2001: "Esiti post-chirurgici di posizionamento di mezzi di osteosintesi metallici in sede omerale senza evidenza di tumefazioni tissutali locali." Ecografia del 9-7-2001: "Il quadro depone per regressione pressoché completa delle formazioni espansive del terzo superiore e della faccia mediale del braccio; persiste la formazione espansiva del terzo medio inferiore (faccia antero-laterale).

  2. PET del 11-7-2001: "Si rileva una area di iperattività in corrispondenza della superficie antero-laterale del terzo medio-inferiore del braccio destro, verosimilmente paraossea.  

  3. Ecografia del 10-9-2001: "… Il quadro ecografico depone per regressione completa delle formazioni espansive del terzo superiore e della fascia mediale del braccio; persiste la presenza della formazione espansiva del terzo medio-distale (faccia antero-laterale) che tuttavia mostra una netta riduzione volumetrica di circa il 50% rispetto al controllo precedente del 9-7-2001"..

Tac del 2 lug 2001

 

PET del 11/7/02

Ecografia del 10/9/2001

 

Conclusioni: delle 3 masse, attestate dall'ecografia del 7-5-2001, di

  1. 6,5 cm

  2. 4,4 cm

  3. 2,4 cm

dopo il trattamento con i sali di bicarbonato, ne rimane una sola di 1,5 cm, molto probabilmente di natura cicatriziale, attestata dall’ecografia del 10-9.2001.
Inserire certificati: By Dott. Simoncini (Oncologo)