TUMORE ai POLMONI 
(PRIMA e DOPO le CURE NATURALI)

ll paziente di cui vengono presentate le radiografie, con neoplasia polmonare, è stato preso in cura dal dott. Tullio Simoncini alla fine del 1983, prima che venisse operato all’Istituto Regina Elena di Roma.
Lo sviluppo della massa, cioè della colonia fungina, si era determinato in seguito a un processo morboso con partenza dal fegato.Disfunzione epatica, sollevamento dell’emidiaframma destro, stasi polmonare, suscettibilità all’attecchimento fungino, erano state le tappe che avevano portato alla formazione della neoplasia.
Il trattamento terapeutico, quindi, si incentrò su due elementi essenziali; disintossicazione epatica e contemporaneamente somministrazione di sali di bicarbonato per bocca e per aerosol.
Dopo circa 8 mesi di cura incruenta e indolore, oltre che economica,  la massa era completamente sparita; dopo oltre1 anno era visibile alla radiografia solo un addensamento della scissura interlobare, esito dell’avvenuta guarigione.
Il paziente è tuttora vivente.


RADIOGRAFIE ai POLMONI ESAME RX TORACE IN DUE PROIEZIONI
In data 13/12 il paziente presenta un addensamento omogeneo a margini inferiori regolari ed a margine superiore sfumato situato in corrispondenza del medio campo polmonare di dx.

Paziente con cancro al polmone destro
Fig. 2 La Radiografia presenta un addensamento omogeneo a margini inferiori regolari ed a margine superiore sfumato situato in corrispondenza del campo medio polmonare destro.
La zona cancerosa si mostra bianca prima della cura

 

Situazione dopo la terapia
Figura 3.  La radiografia della zona cancerosa dopo la terapia. Rimane solo la linea bianca, esito cicatriziale che indica l’eliminazione del cancro.


Dichiarazione del paziente dopo circa 20 anni:
“Io sottoscritto S. G., nato a ................. il .................... 1930, residente in Roma ..............., dichiaro quanto segue:
Ho conosciuto il dottor T. Simoncini alla clinica "Regina Elena" di Roma, dove era assistente volontario e dove nel 1983 dovevo essere operato per un tumore al polmone. Avendo deciso di non operarmi, al momento della dimissione il medico mi disse che, se volevo, potevo tentare di curarmi con il suo metodo dì cura. 
La cura consistette nell'assunzione di bicarbonato, per bocca, per aerosol ed endovena. Il dottor Simoncini mi aveva detto solo di provare, perché secondo lui potevo sperare in qualche risultato positivo. Era molto alla mano e umano e capii che mi poteva aiutare veramente. 
I risultati sono stati ottimi, perché oggi, dopo quasi vent'anni, ho ancora i miei polmoni.”
(Firma del paziente)

By
dr. T. Simoncini (Oncologo)